5 elementi caratteristici delle case Californiane

Dall’esperienza di studio di Cristina, che come ricorderete, ha trascorso qualche mese in California, abbiamo studiato le case degli americani, e ne abbiamo estrapolato alcune linee guida fondamentali per comprendere cosa si preferisce nella parte Occidentale degli Stati Uniti.

  1. A Los Angeles il concetto di “garden house” è molto diverso da quello Italiano: ci sono quasi sempre due giardini, uno più curato ed armonizzato con l’abitazione, tanto da essere multato nel caso in cui la pulizia non sia sufficiente agli standard; mentre sul retro, vi è un secondo giardino che solitamente funge da ripostiglio a cielo aperto, o zona gioco per i ragazzi. I due cortili sono infatti messi in comunicazione da un piccolo vialetto laterale o dal posto auto. A Pasadena o Beverli Hills i giardini attorniano completamente la casa e non sono quindi divisi, ma è singolare che l’entrata di casa preferita da chi la abita, sia quella sul retro; la porta principale è utilizzata solo per ricevere gli ospiti.
    Casa con vialetto e doppio cortile
    Casa con vialetto e doppio cortile

    Casa a Los Angeles
    Casa a Los Angeles
  2. Gli stili che vanno per la maggiore a Pasadina e a Los Angeles sono quello “Vittoriano” e il “Colonial Revival“. Con il termine architettura vittoriana intendiamo lo stile che sviluppo durante il regno della Regina Vittoria (1837 – 1901); mentre con Stile Revival Coloniale Britannico noto anche come Stile Neocoloniale, Revival Georgiano o Stile Neo-Georgiano, intendiamo lo stile architettonico nazionale sviluppatesi negli Stati Uniti. Abbracciando lo Stile Georgiano e lo Stile Neoclassico, cerca di riprendere lo stile e il disegno di giardini e di interni, dell’architettura coloniale americana. L’Esibizione del Centenario del 1876 risvegliò negli americane il loro interesse per il loro passato coloniale tanto che questo movimento raggiunse il proprio apice negli anni ’90 dell’Ottocento.
    Casa in stile coloniale
    Casa in stile coloniale

    Casa in stile Coloniale
    Casa in stile coloniale
  3. A Los Angeles ci sia accorge ben presto che le case con una certa cura nell’architettura si trovano solo nelle zone di lusso, mentre il resto è si puo dire diviso per quartieri medio borghesi in cui si preferisce vivere in case di al massimo 2 piani. Tali quartieri sono solitamente gestiti dalla stessa compagnia edile ed al loro interno vi è una open house che funge da modello di esempio per chi vuole comprare casa. Tutti i miglioramenti e le modifiche apportate all’esterno dell’abitazione devono essere consone al quartiere e al contratto stipulato. Questo sistema organizzativo limita il degrado del quartiere, aumenta la sicurezza e diminuisce il traffico nel quartiere che spesso possiede  strategicamente una strada circolare a senso unico all’interno del quartiere stesso che però ha un solo accesso chiuso da un cancello o dalla sicurezza. Queste comunità prendono il nome di NEIGHBORHOOD WATCHING.

    Casa in stile Colonial Revival
    Casa in stile Colonial Revival
  4. Malibù al contrario, sostituisce i giardini a terrazzi o porticati che si affacciano direttamente sull’oceano; zone sempre molto curate che spesso prevedono anche l’angolo barbecue o la zona pranzo.
    Casa sulla spiaggia a Malibù
    Casa sulla spiaggia a Malibù

    Casa a Malibù
    Casa a Malibù
  5. Le case americane interamente di legno hanno solo la base in cemento dove si inseriscono i tubi di scarico, e le canaline per l’acqua, l’elettricità e l’aria condizionata. Sul basamento in cemento si monta lo scheletro in legno e si procede con le pareti in legno e compensato che all’esterno si ricoprono con i plastic foils e il glassfyber per l’isolamento. In ultimo si procede con il tetto.
    Casa a Los Angeles
    Casa a Los Angeles

     

Posted by

Interior Designer, Operatrice del Turismo Culturale, Artista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *