LE 5 TENDENZE DELL’INTERIOR DESIGN 2018

Retrò

Nel 2018 le tendenze per l’Interior Design prediligono il gusto del retrò e del vintage; il recupero dei materiali del passato, oggetti antichi che vengono inseriti in un contesto moderno. Ecco i 5 elementi fondamentali che caratterizzeranno lo stile 2018 per una casa alla moda.

Interni in Rosso
Interni in Rosso
  1. Colore: se Pantone ha proposto UltraViolet per il fashion, per gli interni la variante sarà sul rosso. Mobili barocchi, poltrone rosse, arredi imbottiti, sedie e pareti.
Ottone
Ottone
  1. Materiale: l’ottone è il metallo prezioso dell’anno. Meglio se opaco, più discreto e raffinato, con un tocco maschile, è perfetto per accessori, luci, complementi, ma anche da solo con coraggio su ampie superfici.
Retrò
Retrò
  1. Stile: retrò. Mercatini e negozi di modernariato saranno i luoghi migliori dove recuperare vecchie credenze. Il bagno sarà vintage decorato con carte da parati impermeabili e traspiranti resistenti all’umidità. Forme e geometrie retrò, tessuti, pattern, carta da parati, lampade che ripredono dall’antichità: le cementine di recupero diventano il vero soggetto della casa.
Fiori a parete
Fiori a parete
  1. Decori: fiori fuori misura. Trasformare la casa in un vero giardino macro indoor sarà semplice grazie alle innumerevoli carte da parati che si trovano in commercio.
Tavolo in marmo
Tavolo in marmo
  1. Oggetto: per eccellenza il tavolo in marmo grande e scenografico; chiaro o scuro, uniforme o venato. Per i tessuti, sarà il velluto il protagonista; fascino lussuoso senza aver paura di osare con forme e colori.
Velluto
Velluto

Il verde, colore del 2017, rimane nelle case anche nel 2018, con la natura: riempite quindi la casa di piante sempreverdi.

Poltrone di pelle vintage
Poltrone di pelle vintage

Lo stile industriale rimane presente anche se in chiave minimal e chic, senza eccessi e senza l’uso massiccio del cemento e del ferro. Si al legno grezzo e al metallo nero.

Posted by

Interior Designer, Operatrice del Turismo Culturale, Artista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *