Alessia Bergamin, architetto italiano a Barcellona

Pochi mesi fa sono stata a Barcellona e in quell’occasione ho avuto modo di incontrare una persona che avevo contattato tramite Facebook, dopo una semplice ricerca su google: “interior designer a Barcellona”.

Lei è Alessia Bergamin, architetto laureata a Venezia e trasferitasi a Barcellona da qualche anno, che vive tutt’ora in Spagna.

Alessia Bergamin
Alessia Bergamin

Il nostro incontro è stato molto piacevole, e sedute ad un tavolino di un bar, mi ha raccontato come si vive a Barcellona, il mondo dell’arredamento in Spagna, come è riuscita a trasferirsi all’estero, ma anche i suoi sogni e i suoi progetti.

Al termine degli studi ha lavorato per tre anni con una nota azienda di Firenze (www.archea.it), con il ruolo di team leader. Ha poi colto al volo un’occasione di lavoro a Barcellona, dove le è stata commissionata la completa ristrutturazione di un palazzo destinato ad appartamenti turistici. Inseritasi velocemente nella città catalana, ha fondato, assieme ad altre tre socie, l’associazione culturale 4art con la quale organizza esposizioni e serate per avvicinare le persone all’arte e alla cultura. Lavorando come freelancer, si è avvicinata alla visione del design di interni che si occupa del recupero di vecchi pezzi reinterpretati per regalare loro una nuova vita. Nel 2015 comincia la formazione nell’ecodesign e nelle biocostruzioni, specializzandosi sul concetto di “interni sani“. La visione dello spazio diventa quindi per lei, un modo per organizzare gli ambienti intorno alle persone, a seconda delle necessità biologiche e psicologiche.

Nel 2017 fonda Ecohealty Designlab, ovvero uno studio di progettisti che si occupa di mixare le diverse discipline che Alessia ha studiato, per fornire una migliore qualità della vita negli spazi artificiali, dalle case agli uffiici, agli spazi pubblici fino a quelli sanitari. La sua idea è di mischiare l’estetica, alla medicina e alla tecnologia, per ottenere spazi terapeutici ed esteticamente eccellenti.

Progetto Alessia Bergamin e Antonio La Gioia
Progetto Alessia Bergamin e Antonio La Gioia

E’ un architetto specializzato che ha ben 14 anni di esperienza lavorativa alle spalle, principalmente nel settore del design degli interni: in progetti residenziali, commerciali e ricettivi. La sua visione dell’Interior Designer è una continua ricerca nei confronti di ciò che è ecologico e sostenibile, ma soprattutto antitossico e naturale. Proprio per questo motivo sta lavorando da qualche mese ad un grosso progetto che racconta come un’abitazione possa essere ecosostenibile, ma anche utile per migliorare la salute delle persone che la vivono.

progetto Alessia Bergamin e Antonio La Gioia
Progetto Alessia Bergamin e Antonio La Gioia

I suoi lavori sono curati nei dettagli: utilizza molto i materiali naturali e artigianato raffinato che rendono il concetto di casa più sano; utilizza anche installazioni e impianti di purificazioni di acqua, d’aria e luci biodinamiche. E’ molto sensibile alla corrente biofila, che introduce la componente vegetale negli interni.

Progetto Alessia Bergamin e Antonio La Gioia
Progetto Alessia Bergamin e Antonio La Gioia

ECOHEALTHY nasce come gruppo di professionisti che collaborano e si occupano specificamente di light design, garden design, feng shui, geobiologia, e ricerche di tendenze. I progetti vengono pensati e progettati su misura a seconda delle esigenze del cliente.

Spero di poter parlarvi presto nel dettaglio di questo suo nuovo progetto, nel frattempo potete trovare alcuni dei suoi progetti nel profilo di Houzz. Andate a dare un occhiata!

Posted by

Interior Designer, Operatrice del Turismo Culturale, Artista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *