I colori nello stile nordico

In una zona geografica in cui le ore di luce sono poche, e il freddo è dominante, la scelta dei colori per gli interni diventa una questione di massima importanza: la necessità è quella di rendere gli ambienti più caldi, avvolgenti e luminosi. Anche se appare spontaneo e naturale, lo stile scandinavo non lascia nulla al caso; ogni aspetto è studiato nel dettaglio, la selezione dei colori è rigorosa come pure gli abbinamenti dei materiali.

Il protagonista assoluto è il Bianco che, oltre ad aumentare la luminosità, si accompagna con sobrietà ai colori pastello. Spesso viene utilizzato per gli arredi principali come anche per le pareti e a volte per i pavimenti, nei casi in cui non si mantenga il colore naturale del legno. Declinato nelle sfumature più pure e su superfici lucide e riflettenti, aiuta la diffusione delle luce.

Naturalmente non manca il suo opposto, ovvero il Nero, come tonalità di contrasto anche se utilizzato per far ulteriormente risaltare la luminosità d'insieme. Spesso è proprio il gioco tra bianco e nero a definire gli spazi, ma non mancano le tonalità del grigio per completare l'insieme.

Altro elemento fondamentale è il Legno che nello stile nordico viene scelto naturale e di colore chiaro nelle essenze della quercia, noce, larice e frassino.

Per quanto riguarda gli arredi si passa dalle tonalità del Grigio Chiaro a quelle del Crema, ma non mancano il Rosa e il Verde sempre rigorosamente pastello.

La gamma cromatica ammessa è molto rigorosa: le tonalità dalla natura, ovvero legno, pietra e pelle, oltre al verde delle piante da appartamento; e alcuni colori dalle sfumature chiare quali il rosa pastello, il turchese, il rosso e il giallo.

 

Posted by

Interior Designer, Operatrice del Turismo Culturale, Artista

2 thoughts on “I colori nello stile nordico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *