BORDEAUX SUI MURI

Il rosso è uno dei colori che viene utilizzato fin dall’antichità per decorare i palazzi; già civiltà come Egizi, Romani e Maya, dipingevano le pareti dei palazzi sacri con questo colore, simbolo di abbondanza e prosperità. Nelle tonalità del bordeaux è stato il colore dell’inverno 2016.

maya

Sta prendendo molto piede anche nella decorazione d’interni, sopratutto nei tessuti, ma anche audacemente come pittura muraria. Nelle gradazioni più scure, può essere utilizzato tono su tono per aumentare il senso di calore in una stanza, oppure può essere un colore guida per rinnovare angoli di una casa. Le gradazioni del Bordeaux si prestano bene per i tessuti, siano essi morbidi come velluto e broccato, ma anche su texture meno impegnative come la lana o il cotone grezzo. Può essere utilizzato anche come base per carta da parati, oppure in abbinamento a colori pastello come il pesca, il rosa o l’azzurro, se si cerca di non appesantire troppo gli ambienti. Rimane comunque perfetto per gli abbinamenti con tutta la scala dei grigi, e per questo può e deve essere sfruttato per ravvivare ambienti che mantengono pavimenti scuriimg_2014

Un modo per osare è sicuramente quello di utilizzarlo a parete in un salone dal pavimento rivestito in marmo di Levanto. Questo tipo di materiale presenta già venature bordeaux che si mescolano al nero, al grigio e al perla, dando la possibilità di giocare sulla stessa paletta colore. Un esempio dell’utilizzo di questo colore, così moderno, ma dalle origini così lontane, è il progetto qui sotto riportato.

Schermata 2017-02-19 alle 12.09.15.jpg

 

Nel progetto, il colore bianco delle tappezzerie, bilancia le tonalità forti dei muri che lasciano percepire il forte carattere della stanza.

Posted by

Interior Designer, Operatrice del Turismo Culturale, Artista

One thought on “BORDEAUX SUI MURI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *